Sanità & Vaccinazioni

 

   

Non sono obbligatori vaccini per i viaggiatori diretti in Vietnam, in Laos o in Cambogia. Comunque vi consigliamo di essere in regola con le vaccinazioni classiche (difterite, tetano, tifo, poliomielite, epatite...)

Per la rabbia e l'encefalite giapponese, i vaccini sono consigliati per i soggiorni in aree rurali più lunghi di un mese o in caso di espatriamento.


Per ciò che concerne il paludismo in Vietnam, bisogna considerare che questo fenomeno è presente solo in zone ristrette: non c'è paludismo nelle grandi città né nelle città delle zone turistiche, né tantomeno nelle pianure delle risaie ed anche nella regione degli altopiani di Dalat. Verificate con precisione il vostro itinerario: se vorrete visitare questi luoghi, non avrete bisogno di alcuna protezione medica, contrariamente a quanto affermato da alcuni siti internet o centri specializzati.

 

Per la Cambogia e il Laos è consigliato un trattamento anti-paludismo (vaccinazione antimalarica), anche se questo fenomeno interessa solo alcune zone rurali.

 

Per la Thailandia non è richiesta nessun vaccinazione particolare per tutti viaggiatori eccetto quelli provenienti da aree infette (Centro Africa e Sud America) che sono obbligati mostrare  il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla. È consigliato la vaccinazione contro l'epatite virale A e B e contro il tifo.

 

I profilassi antimalarica sono consigliati se vi reccate alle provincie rurali quali Kanchanaburi a nord e parti della provincia di Trat lungo il confine con la Cambogia (compresa l’isola di Ko Chang).

 
Prima di partire, vi consigliamo vivamente di consultare il sito: http://www.viaggiaresicuri.it/?vietnam per tutte le informazioni sulle procedure mediche e di prevenzione.


Comunque consigliamo di portare con voi qualche medicinale contro la diarrea, alcuni antidolorifici e dei disinfettanti. In ogni caso, chiedete consiglio al vostro medico.


Se siete soggetti ad un trattamento medico regolare, non dimenticate i vostri farmaci!